giovedì 19 ottobre 2017

10° rally Balcone delle Marche : da oggi il via alle iscrizioni


Il classico appuntamento marchigiano di metà novembre sarà la seconda prova del Challenge Raceday Terra 2017-18.

Stessa logistica, confermata a Cingoli (MC), con alcune modifiche al percorso.

Iscrizioni aperte sino al 10 novembre.

Cingoli (Macerata), 19 ottobre 2017– Iscrizioni aperte da oggi, per la 10^edizione del rally Balcone delle Marche, che PRS Group, insieme all’amministrazione comunale cingolana propone anche quest’anno nella sua classica data autunnale, per il 18 e 19 novembre, seconda prova del Challenge Raceday Terra 2017/2018 e valido anche per il Campionato ERMS. Il periodo di accoglienza delle adesioni si chiuderà il 10 novembre.

Cingoli, in provincia di Macerata, sarà sempre il fulcro dell’evento, conferma di essere il vero e proprio faro delle gare italiane su fondo sterrato, grazie al sempre forte sostegno dell’Amministrazione Comunale e grazie anche ad un intero territorio per sua natura accogliente e ospitale oltre che carico di passione per corse su strada.

Il Campionato Raceday, cinque eventi da ottobre sino all’aprile 2018, si corre a cavallo di due stagioni e quest’anno raggiunge il decimo anno di vita, dieci anni di grande sport e sicuramente sarà un incentivo in più per correre sulle strade marchigiane, veri e propri “santuari” per gli appassionati delle strade bianche.


Stessa logistica, come già evidenziato, a Cingoli e percorso in parte modificato, variazioni rese necessarie per ovviare ad alcuni lavori di viabilità nella zona interessata. Ma l’essenza delle “piesse”, due da correre per tre volte, rimarrà la stessa, andando a proporre sfide di alto contenuto tecnico ed adrenalinico. La lunghezza totale del percorso è di 165 Km. di cui 49 di distanza competitiva.

La scorsa edizione della gara venne vinta dagli svizzeri Della Casa-Pozzi su una Citroen C4 Wrc, davanti a Dalmazzini-Albertini (Ford Fiesta R5) e terzi Marchioro-Marchetti (Peugeot 208 T16 R5).


PROGRAMMA DI GARA:

Giovedì 19 Ottobre Apertura iscrizioni
Venerdì 10 Novembre Chiusura iscrizioni
Sabato 18 Novembre
08,30/12,30 Verifiche Sportive e Distribuzione Road-book
presso Palazzetto dello Sport, Via Cerquatti, Cingoli (Mc)

09,00/13,00 Verifiche Tecniche
presso Zona Impianti Sportivi, via Cerquatti, Cingoli (Mc)

11,00/14,30 Shakedown

14,00/18,00 Ricognizioni autorizzate (3 passaggi totali sulle Prove Speciali)

19,01 Partenza - Piazza Vittorio Emanuele II, Cingoli (Mc)
19,10 Ingresso in Riordino Notturno
Viale Valentini, Cingoli (Mc)

Domenica 19 Novembre
08,00 Uscita Riordino Notturno
16,00 Arrivo con Premiazione (sub-judice) Piazza Vittorio Emanuele II, Cingoli (Mc)

Nella foto: il podio assoluto dell’edizione 2016




#balcone2017

Grandi manovre al 41° Trofeo Maremma: 93 iscritti di grande qualita’

     
In programma per questo fine settimana, la gara conferma un elenco di piloti e vetture
che promette due giorni di grande sport e spettacolo.

Confermate le vetture storiche e la interessante novità della “regolarità sport”.

Syndial (Eni) confermata come main sponsor dell’evento.



FOLLONICA (GROSSETO), 19 ottobre 2017

Novantatre iscritti al 41° Trofeo Maremma. La notizia conferma il grande apprezzamento da parte di chi corre verso la gara, una delle più longeve in Toscana ed anche una di quelle che è più nel cuore del movimento rallistico nazionale.

In programma per questo fine settimana, l’evento organizzato dalla giovane Scuderia MaremmaCorse 2.0, ha dunque rafforzato anche quest’anno il buon cammino avviato da due anni dal sodalizio follonichese, un lavoro di rilancio dell’attività motoristica nella bassa Toscana che sta dando i suoi frutti. Grandi frutti.

La gara ha la sua validità per il Campionato Regionale Aci Sport Toscana-Umbria (penultima prova) e per il Sicurmaxi Centro Rally Series.

Non mancheranno le novità a livello logistico, il rally avrà un percorso in parte rivisto, e vi sarà un notevole input per il settore delle vetture storiche, con due possibilità per chi corre di far metter le ruote delle proprie vetture sulle celebri “piesse” maremmane: da una parte il rally storico, dall’altra la “Regolarità Sport”. Per quest’ultima disciplina, si tratta della prima volta in questa gara e sicuramente é un valore aggiunto. E’ caratterizzata dal dover rispettare, da parte dei concorrenti, dei tempi prestabiliti per percorrere determinati tratti di percorso, dove le medie orarie devono essere mantenute nei limiti dei 50 km/h.


IL PLATEAU DI ADESIONI PROMETTE SPORT, ADRENALINA E SPETTACOLO
Sono settantuno, gli iscritti alla parte “moderna” della gara, tra i quali figurano ben dieci vetture di classe R5, il che equivale ad un successo e, appunto, ad un sicuro spettacolo di alto livello. Tenta il tris di allori il lucchese Rudy Michelini, con una Skoda Fabia R5. Avrà il numero uno sulle fiancate, Michelini, vincitore anche lo scorso anno, ma sulla sua strada troverà diversi “nomi” che cercheranno di metterlo in difficoltà, a partire dal locale Leopoldo Maestrini, reduce da un notevole ottavo posto assoluto all’ultima prova del Campionato Italiano di Verona dello scorso week-end. Avrà anche lui una Fabia R5, mentre con una Ford Fiesta R5 sarà di nuovo della partita un altro locale super favorito, Alessio Santini, vincitore di due anni fa. 


Puntano in alto anche il pistoiese Fabio Pinelli (Ford Fiesta R5), uno dei grandi protagonisti della stagione toscana, in cerca di riscatto dalla delusione del recente “Pistoia”, ed anche il lucchese Egisto Vanni, che non corre da marzo, pure lui con la Skoda. Da vedere anche le prestazioni dell’emiliano Zanni (Ford Fiesta R5), del fiorentino Cavalieri (Skoda Fabia R5), del pratese Zelko (Ford Fiesta R5) e certamente quelle dell’accoppiata di agguerriti driver locali, Emanuel Forieri e Roberto Tucci, entrambi con una Peugeot 207 S2000. Occhio anche all’inossidabile Mauro Lenci, già vincitore del Campionato Regionale, che vorrà onorare la gara con un risultato di vertice, sempre al volante della sua affascinante Peugeot 306 Maxi Kit Car. Il ligure Luca Fredducci (Mitsubishi Lancer Evo IX) ed il sammarinese Danilo Tomassini (Subaru Impreza), cercheranno di duellare per il Gruppo N, le derivate dalla serie, dove si prevede in alto anche il fiorentino Federico Feti, con la meno potente Renault Clio Rs. La classica “lotta senza quartiere” è prevista anche in classe R3C, con il locale Francesco Paolini a far da lepre in categoria contro lo spezzino Iacomini, ma anche contro i varii  Bettarini, Calvani e Boncristiani. Tutti avranno una Renault Clio R3, quindi tutti allo stesso pari.
Occhi poi puntati sulla classe R2, dove un altro locale di valore, Cesare Tozzini, con la Renault Twingo R2 proverà un nuovo risultato d’effetto contro il forte lucchese Fanucchi (con la stessa vettura), mentre tra le “piccole” è atteso ad una nuova prova di forza l’altro lucchese di belle speranze, Gabriele Catalini, con una Peugeot 106 Rally di classe N1.
Tra le vetture storiche, dodici al via, prenota il successo il pisano Gian Marco Marcori, con una Porsche 911. Anche in questo caso il pilota medita riscatto da una recente delusione, quella del ritiro per un guasto all’Europeo dell’Elba a fine settembre, ma sarà bello ammirare anche le evoluzioni del livornese Riccardo Mariotti con un’alfetta GTV e del fresco Campione del TRZ Piergiorgio Barsanti, con la Ford Escort RS.

I tre concorrenti per la Regolarità Sport ed i sette della “parata” completano poi il plateau dei partecipanti.

LOGISTICA IN PARTE RIVISTA
Partenza e arrivo torneranno in Piazza XXV aprile, da dove le vetture da competizione mancano da almeno quindici anni. Parlando di sfide, di Prove Speciali ripresenta una speciale che ha fatto la storia, la prova di “Tirli” (Km. 10,300) in una versione pressoché inedita, partendo da Pian d'Alma per terminare all'Ampio evitando l'attraversamento del paese di Tirli per non creare disagi agli abitanti ed anche il secondo passaggio della prova stessa sarà più corto (Km 5,100),  sempre per questo motivo, per non essere troppo invasivi con i territori attraversati. Sono confermate poi le restanti prove speciali, dalla “spettacolo” al Pala Golfo di Follonica (Km. 2,500), alle due “chrono” di “Tatti” (Km. 11,500) e “Montieri” ( km. 10,100).
Il 41° Trofeo Maremma conta in totale 9 prove speciali per 82,700 km. di distanza competitiva, a fronte del percorso totale che ne misura 445,200.
Notevole, anche quest’anno l’impegno insieme alle Amministrazioni locali: il rally si snoderà nei territori di Follonica, Scarlino, Castiglione della Pescaia, Gavorrano, Massa Marittima e Montieri. Una grande sinergia che guarda all’immagine ed alla comunicazione dei luoghi, partendo da quello che il motorsport ed i suoi attori, il suo pubblico sono in grado di offrire.
SYNDIAL (Eni) CONFERMATO MAIN SPONSOR DELL’EVENTO
Il Trofeo Maremma ha sempre guardato al territorio, proponendosi come veicolo ideale per la promozione e l’immagine dei luoghi ove si svolge. Un volano così importante non poteva non incontrarsi con un’altra realtà determinante per la zona: Syndial (Eni), un’eccellenza italiana, "centro di competenza" Eni nel campo del risanamento ambientale. Offre un servizio integrato che include tutte le fasi dell’intervento di bonifica, dallo sviluppo del progetto fino all’individuazione di soluzioni sostenibili di recupero e valorizzazione delle aree post -intervento. Una presenza importante sul territorio maremmano, diventata dallo scorso anno main sponsor dell’evento, una joint riproposta con entusiasmo anche per il 2017, certamente in grado di dare valore allo sport ed alla Maremma tutta.
IL PROGRAMMA DI GARA
Verifiche Sportive
Rist. Zero Distanze - Marina di Scarlino  Sabato 21 ottobre 2017                 09:00 – 12:00

Verifiche Tecniche
Marina di Scarlino                                  Sabato 21 ottobre 2017                09:30 – 12:30

Shakedown
Scarlino – SP 84                                    Sabato 21 ottobre 2017                11:00 – 14:30

Partenza Primo Concorrente
Piazza XXV Aprile - Follonica                  Sabato 21 ottobre 2017                17:01

Arrivo Primo Concorrente e premiazioni
Piazza XXV Aprile - Follonica                  Domenica 22 ottobre 2017           17:30
                                                                                     
Esposizione Classifiche                        Domenica 22 ottobre 2017           18:00

Direzione Gara: Ex Casello Idraulico-Follonica

Sala Stampa: Marina di Scarlino



 NELLE FOTO: Michelini (Bettiol) e Maestrini (Bonaventuri)


#TrofeoMaremma


UFFICIO STAMPA

IL 4° RALLY DAY DI POMARANCE APRE LE ISCRIZIONI

In programma per il 18 e 19 novembre, ripropone lo stesso format dei tre anni passati, 
con due prove speciali da ripetere tre volte. 

Adesioni aperte fino all’11 novembre, con un massimo di 120 equipaggi accettati.

19 ottobre 2017  Da oggi, il Rally Day di Pomarance,  apre le iscrizioni L’evento, organizzato da Jolly Racing Team, in programma per il 18 e 19 novembre, terz’ultima gara della lunga stagione di rally in Toscana, entra dunque nel vivo.

Valido per il Campionato Regionale Aci Sport Toscana-Umbria, accetterà le adesioni sino all’11 novembre e proporrà, come nei tre anni passati, due prove speciali diverse da ripetere per tre occasioni. Saranno la “Valle della Trossa”, percorso usato dalla prima edizione della Ronde nel 2008, di Km. 7,000 e la prova di Montecatini Valdicecina, introdotta nel 2014, lunga 4,920 Km.


Come consuetudine, sarà di 120 equipaggi, il tetto massimo previsto di concorrenti. L’argomento iscrizioni è sempre stato il fiore all’occhiello dell’organizzazione: in tutta la sua storia, la gara, ha sempre dovuto chiedere deroga federale per ammettere un numero di partenti superiore, segno del grande apprezzamento da parte di chi corre. Un apprezzamento che deriva dal percorso proposto, dall’ospitalità dei luoghi, dello “star bene” a tutto tondo in Valdicecina.

In totale, la gara misura 212,400 chilometri, dei quali 34,760 di distanza competitiva.

Confermata la logistica già conosciuta della gara: il quartier generale sarà nuovamente ubicato presso l’Hotel “La Burraia” di Pomarance, così come sono confermate le location per i riordinamenti ed il Parco di Assistenza, previsti ancora nella zona artigianale di Pomarance.  Confermata la sede delle verifiche sportive che si svolgeranno al lounge dinner bar Ganesh 0588, nel centro di Pomarance.

MONTECATINI VALDICECINA E POMARANCE COMUNI “DA RALLY”
La gara, sino dalla sua prima edizione del 2008 favorisce un’importante ricaduta economica all’indotto turistico/ricettivo grazie all’incoming emozionale legato all’evento stesso in un periodo destagionalizzato. E’ intesa anche come importante veicolo di immagine per il territorio, due fattori di successo, uniti al convinto il sostegno degli Enti locali, con le Amministrazione Comunale di Montecatini Valdicecina e di Pomarance che lavorano a braccetto degli organizzatori proprio per l’amore del territorio.

PROGRAMMA DI GARA
Verifiche sportive sabato 18 novembre ore 14,00-18,00 presso GANESH 588 - Via Cercignani - Pomarance.

Verifiche tecniche sabato 18 novembre  z.i. Pomarance - carrozzeria Autocentro (mezz’ora dopo le verifiche sportive)

Ricognizioni sabato 18 novembre ore 8,30-12,30

Partenza domenica 19 novembre ore 8,30

Arrivo domenica 19 novembre ore 16,25 con premiazione.

L’edizione 2016 della gara parlò di nuovo siciliano, con il successo di Marco Runfola (nella foto di M. Fanfani), su una Renault Clio R3 ( nel 2009 un altro siciliano, La Rosa, conquistò la gara). Ai posti d’onore si piazzarono il pisano Michele Rovatti, su una vettura analoga, terzo finì il livornese RobertoTucci su una Renault Clio S1600.


martedì 17 ottobre 2017

Podio tricolore per X Race Sport: Rusce-Farnocchia “bronzo” nel Trofeo Rally Asfalto e quarti nell’assoluta generale

Nonostante la prestazione sfortunata a Verona, lo scorso fine settimana, è stata chiusa una stagione di alto profilo,
che ha elevato l’equipaggio di XRace Sport come l’alternativa ai professionisti ed ufficiali.


Rimini, 17 ottobre 2017 XRACE SPORT, ha chiuso l’avventura del Campionato Italiano Rally nelle posizioni al vertice. Con due risultati di altissimo livello sportivo che anche tecnico. Ciò grazie ad Antonio Rusce e Sauro Farnocchia, sulla Ford Fiesta R5 EVO2, della GB Motors, i quali hanno terminato in terza posizione del Trofeo Rally Asfalto ma soprattutto hanno finito la corsa tricolore al quarto posto assoluto, davanti a loro soltanto piloti ufficiali e professionisti.
Un doppio risultato conquistato con sole sei partecipazioni (quelle su asfalto) della stagione sulle otto in calendario, un dettaglio che conferma la bontà del lavoro svolto. Un lavoro portato a termine lo scorso fine settimana a Verona, nel contesto del XXXV Rally Due Valli, ultimo atto tricolore, che l’accoppiata reggiano/lucchese l’ha però disputata con una punta di sfortuna.

Il tradimento della “dea bendata” é arrivato sotto forma di una foratura durante la terza prova speciale, quando Rusce e Farnocchia erano a ridosso del podio assoluto. Il troppo tempo perduto, oltre quattro minuti, ha consigliato di fermarsi per poi ripresentarsi al via della seconda giornata di gara alla domenica. La seconda tappa ha segnato una piena rivalsa da parte del driver reggiano che ha chiuso la sfida in quarta posizione assoluta, confermandosi come valida alternativa ai piloti ufficiali e professionisti.
 Purtroppo non è stato il finale che volevamo – commenta Rusce - la foratura della prima tappa ci ha tarpato le ali e ci rimane il dubbio di cosa potevamo fare. Nella seconda tappa abbiamo fatto il massimo possibile ed anche i tempi sono venuti, ci siamo in parte riscattati, ma oramai la classifica finale del TRA non ci faceva andare oltre al terzo posto. Diciamo che il bicchiere è . . .  mezzo pieno, ma se finiva in altro modo, era  . . . riempito!  Ma vi è anche la grande soddisfazione del quarto posto assoluto finale che definisce la nostra stagione, credo, di alto profilo, considerando che abbiamo sempre dovuto confrontarci con piloti professionisti. Anche in questo caso, più di questo era difficile da fare. E’ stata una grande esperienza, la vettura è sempre stata all’altezza e la squadra ci ha sempre sostenuti al massimo possibile, Sauro mi ha dato tanto, al mio fianco, la Scuderia mi ha sempre dato il massimo apporto ed abbiamo avuto tanti, ma tanti sostenitori lungo le strade di tutta Italia. Un grazie davvero a tutti! Una gran bella avventura, speriamo di avere modo di riproporsi! ”.

Foto: Rusce/Farnocchia in azione a Verona (Bettiol)


RUDY MICHELINI IN CERCA DEL TRIS AL TROFEO MAREMMA


Il driver lucchese portacolori di Movisport questo fine settimana torna alla guida della Skoda Fabia R5 della PA Racing cercando il terzo alloro nella gara toscana.


Lucca, 17 ottobre 2017Rudy Michelini questo fine settimana si rimette al volante. Dopo oltre un mese di pausa, dal Rally “tricolore” di San Martino di Castrozza, in cui ad inizio settembre giunse settimo assoluto, torna ad affrontare le prove speciali del Trofeo Maremma (Follonica), giunto alla 41^ edizione.

Affiancato da Michele Perna, il portacolori della scuderia Movisport avrà nuovamente a disposizione la Skoda Fabia R5 gommata Pirelli della PA Racing, con la quale andrà alla ricerca del tris di allori dopo il 2012 e 2016, cercando quindi di affiancare nell’albo d’oro il primato del modenese Bandieri e del senese Grassini. Alla gara maremmana sono annunciati diversi avversari di alto livello, contro i quali Michelini cercherà subito il duello per andare poi a cogliere una nuova soddisfazione, proseguendo il dialogo con la Fabia R5, vettura che gli ha dato sensazioni positive nella poche uscite fin qui effettuate.


Il commento di Rudy Michelini: “Il Trofeo Maremma è una gara che mi ha sempre ispirato, il paesaggio è incantevole, la gara ben organizzata offre sempre percorsi di alto livello, detto questo la ritengo la condizione ideale per proseguire il nostro lavoro di affinamento con la Skoda Fabia R5. Ovvio che puntiamo al successo, ma sarà molto importante anche il capire le reazioni della macchina, in ottica futura. Sicuramente ci saranno diversi piloti che cercheranno di fare bene e saranno ben forniti, ci sarà davvero da divertirsi”.

Partenza (ore 17,01 di sabato 21 ottobre) e arrivo (ore 17,30 di domenica 22 ottobre) dell’edizione di quest’anno del Trofeo Maremma torneranno in Piazza XXV aprile, da dove la manifestazione manca da almeno quindici anni. Parlando di sfide, verrà ripresenta una prova speciale che ha fatto la storia, la prova di “Tirli” (Km. 6,200), confermate poi le restanti prove speciali, dalla “spettacolo” al Pala Golfo di Follonica (Km. 2,500), alle due “crono” classiche di “Tatti” (Km. 11,500) e “Montieri” ( km. 10,100).


Foto Massimo Bettiol

lunedì 16 ottobre 2017

Luca Panzani veloce e sfortunato al “Due Valli”


Di nuovo affiancato da Sara Baldacci, lo scorso fine settimana é tornato alle gare con la Ford Fiesta R5 all’ultimo atto del tricolore rally.

Una “toccata” nella prima tappa ed un guasto nella seconda gli hanno tolto una possibile soddisfazione.

Appagamento, soprattutto, per i riscontri cronometrici messi in mostra, conferma dell’ottimo lavoro di sviluppo operato sugli pneumatici Hankook.


Lucca, 16 ottobre 2017 Luca Panzani, è tornato via dalla trasferta tricolore, il XXXV Rally Due Valli di Verona dello scorso week-end, senza il sorriso. Di nuovo al volante della Ford Fiesta R5 del Team BalBosca dopo l’esordio con la vettura dello scorso luglio a Lucca (secondo assoluto), il giovane rallista lucchese, portacolori della scuderia ART Motorsport, di nuovo affiancato da Sara Baldacci, è incappato in un doppio ritiro che ha lasciato l’amaro in bocca.

Amaro in bocca soprattutto perché il feeling della ritrovata vettura “dell’ovale blu” gommata Hankook, nonostante fosse alla seconda esperienza di guida con essa, era parso subito importante, facendolo insediare subito nella top five della gara, insieme ai “nomi” del Campionato Italiano.


Purtroppo, durante la quarta prova speciale una “toccata” all’anteriore sinistro ha danneggiato ruota e sospensione costringendolo al ritiro. Ripartito poi nella seconda tappa, Panzani ha poi dovuto fermarsi nuovamente per un guasto tecnico alla Fiesta, nello specifico la cinghia dei servizi, che non gli ha consentito di proseguire la sfida.

Trasferta dunque amara sotto il profilo sportivo, ma non su quello tecnico, avendo constatato che il lavoro di sviluppo svolto sugli pneumatici Hankook si è rivelato importante, decisamente di soddisfazione. Gli pneumatici hanno risposto al meglio alle esigenze dettate dall’asfalto di gara ed anche il set-up alla Fiesta si è sempre riscontrato perfetto. Ne sono la dimostrazione i tempi fatti registrare già dall’avvio della gara scaligera, tenendo anche in considerazione il quanto poco Panzani conosca ancora la vettura


Per quel poco che si è potuto vedere, il lavoro svolto con ERTS, la filiazione sportiva in Italia del costruttore di pneumatici sudcoreano, incentrato sul prevedere la stagione 2018, ha dato segnali importanti, quelli che serviranno per proseguire a programmare l’anno prossimo.

Proprio nell’ottica futura, a Verona era presente un tecnico di R&D Center di Hankook direttamente dalla Corea del Sud, per Seguire Luca Panzani e per gettare le prime ed importanti fondamenta del programma 2018.

DICHIARAZIONE DI LUCA PANZANI: “Purtroppo non è andata bene, un mio errore, del quale sono a scusarmi con la squadra e con i miei partner, ed una successiva problematica tecnica ci hanno privato di quello che avrebbe potuto essere un risultato eccellente. Eccellente lo è comunque stato sotto il profilo tecnico. Per quel poco che siamo stati in gara, con gli pneumatici Hankook abbiamo fatto vedere che possiamo stare ai vertici, considerando che siamo ad uno stadio iniziale del lavoro di sviluppo e considerando anche il fatto che ero alla seconda gara con la Fiesta. Quindi, pensare sempre in positivo e lavorare a testa bassa per il 2018. Mi ritengo fortunato perché ho un pool di persone che mi supporta e crede nelle mie capacità. Insieme stiamo appunto cercando di allestire una stagione prossima di alto profilo”.

Foto: Panzani in azione (foto Davide Bonaventuri)