martedì 12 dicembre 2017

Luca Panzani e Hankook al via del Rally “Ciocchetto” con la Fiesta R5 e con novità “tricolori”


L’ultima gara dell’anno, per il giovane driver lucchese coincide con l’annuncio della squadra che lo seguirà nella stagione tricolore 2018 come ufficiale Hankook e del copilota designato a stare al suo fianco.

Il Team Balbosca fornirà la vettura, Francesco Pinelli sarà il copilota.

Lucca, 12 dicembre 2017 Luca Panzani questo fine settimana sarà impegnato nella sua ultima gara stagionale, il 26° Rally “Ciocchetto”. Una presenza, quella del giovane pilota lucchese portacolori della ART Motorsport, ricca di interesse e ricca anche di ben due novità che vanno a completare il puzzle della sua partecipazione al Campionato Italiano Rally 2018.

Panzani parteciperà, designato da Hankook quale unico pilota di riferimento per il tricolore 2018, alla gara dentro la tenuta del Ciocco sarà al via con la Ford Fiesta R5 del Team Balbosca, con la quale ha disputato quest’anno già due gare (la Coppa Città di Lucca ed il “2Valli” a Verona) e proprio l’occasione della competizione “natalizia” annuncia che sarà appunto il team piemontese a fornire la vettura per la stagione prossima.


L’altra novità  “tricolore” con la quale Panzani si presenterà al “Ciocchetto” è la scelta del copilota: sarà Francesco Pinelli, lucchese di Barga, 39 anni, che la prossima stagione festeggerà i venti anni di attività sportiva rallistica. Il Ciocchettò sarà appunto la loro prima gara insieme.

INTERVENTO DI LUCA PANZANI:
“Siamo all’ultima gara dell’anno, quella giusta per dare definitiva forma al programma 2018. La scelta del Team che servirà il programma sportivo è caduta su Balbosca, la collaborazione di quest’anno ha fatto capire che possiamo percorrere questa strada insieme, l’intesa è stata perfetta da subito e sicuramente il rapporto di stima e fiducia reciproche andrà a rafforzarsi. Nel ventaglio dei copiloti individuati per un programma di vertice come quello che andremo a fare, è stato scelto Francesco Pinelli, che conosco da tempo, il quale assicurerà la sua disponibilità per un lavoro così importante, mettendo a disposizione anche la sua ventennale esperienza al fianco di grandi piloti. Sono felice che tutto si sia chiuso così presto, al “Ciocchetto” cercheremo di svolgere soprattutto un lavoro in ottica futura, che prosegua il buono fatto sinora, cercando di darci il Buon Natale come si deve!”.
Due le tappe previste, come nel classico programma della gara. La partenza della prima tappa sarà data sabato 16 dicembre alle ore 15.00 con arrivo alle ore 18.55, dopo tre passaggi sulle prove “College” e “Laghetto”. La seconda tappa scatterà domenica 17 dicembre alle ore 7.30 con arrivo finale alle ore 11.15, dopo avere percorso tre volte la “Stadio” e la “NoiTV”. Nel pomeriggio di venerdì 15 dicembre, alle ore 17.00, apertura delle verifiche sportive e tecniche, che proseguiranno nella mattinata di sabato 16 dicembre, in contemporanea con le ricognizioni del percorso. Base operativa e “permanence” del rally sarà l’accogliente e prestigiosa struttura del Renaissance Tuscany Il Ciocco Resort & Spa.


Christopher Lucchesi alla Ronde di Sperlonga per chiudere il primo anno da rallista

Ultima gara dell’anno per il 18enne figlio d’arte di Bagni di Lucca,che torna al volante della Peugeot 208 R2 della Rally Experience, stavolta affiancato dal papà Gabriele, che si rimette a leggere note in un suo “ritorno alle origini”.


- 12 dicembre 2017 -


Sarà il regalo di Natale, la Ronde di Sperlonga (Latina), per Christopher Lucchesi. Il 18enne figlio di Gabriele e di Titti Ghilardi, dopo la convincente esperienza a Biella dello scorso mese, debuttando con la Peugeot 208 R2, del Team Rally Experience di Quarrata, ci riproverà questo fine settimana con la stessa vettura.

L’occasione sarà infatti la nona edizione della gara organizzata sulla “riviera di Ulisse”, manifestazione tra le più apprezzate e partecipate del centri-sud Italia, che Lucchesi disputerà con al fianco addirittura il padre Gabriele, in quello che sarà un “ritorno alle origini”, in quanto iniziò la sua carriera rallistica proprio come copilota, prima di passare con maggior fortuna e performance, al volante.


La scelta di far correre il giovane ancora lontano da casa in un rally mai visto prima é vista come un ulteriore input alla sua crescita tecnico-sportiva. La gara nella zona pontina sicuramente potrà fornire indicazioni importanti per quanto e come il ragazzo saprà adattarsi sia alla vettura, che guiderà per la seconda volta, che alla strada, con particolare attenzione prestata alla stesura delle note.

“Sono felice di poter correre di nuovo con la 208 R2 - commenta Lucchesi junior – la gara di Biella del mese scorso mi ha lasciato l’argomento a . . . metà, nel senso che é stata un’esperienza fantastica, non avrei più voluto staccarmi dal volante ed avevo espresso la volontà di riprovarci. MI é stato fatto un bel regalo di Natale! Stavolta avrò un copilota “particolare”, mio papà, che iniziò la sua carriera tanti anni fa proprio a leggere le note, chissà che effetto gli farà e ci farà! Spero che ad un certo punto non voglia prendere lui il volante! Battute a parte, ritengo invece che il correre lontano da casa sia estremamente formativo, della gara di Sperlonga me ne hanno parlato assai bene in molti, sicuramente mi servirà come ulteriore accrescimento tecnico” .


Foto Alquati






X Race Sport al Motor Show di Bologna: due vittorie vibranti per Dalmazzini e Brusori


Andrea Dalmazzini nel Trofeo Italia R5 e nel Trofeo Suzuki e Simone Brusori tra le auto storichehanno portato la X rossa nell’olimpo dell’Area 48.


Rimini, 12 dicembre 2017 Grandi performance, per XRACE SPORT al Motor Show di Bologna, chiuso ieri con il Memorial Bettega. La bandiera della X rossa del sodalizio romagnolo ha sventolato sui pennoni più alti della celebre Area 48, davanti al grande pubblico dei rallies.

Venerdi 8 dicembre, grande prestazione per il Campione d’Italia su terra Andrea Dalmazzini, che con la Ford Fiesta R5 ha fatto suo con forza il Trofeo Italia R5. Il driver modenese ha concesso il bis di vittorie nella pista bolognese: il giorno prima, infatti si era imposto nella Suzuki Rally Cup. Costantemente il più veloce in pista, “Dalma” ha offerto spettacolo ed anche spunti tecnico-sportivi di grande valore, arrivando anche a battere in semifinale il dieci volte Campione Italiano Andreucci.
Una volta in finale è poi riuscito ad avere la meglio su Alessandro Perico, imponendogli un secco 2-0. Nella prima manche il successo è arrivato addirittura con oltre 2" di margine sul bergamasco, mentre nella seconda il campione italiano ha dovuto difendersi dall’attacco del rivale finendo sotto la bandiera a scacchi con sette decimi di margine.

Stessa lunghezza d’onda di Dalmazzini per Simone Brusori, al Motor Show. Al via sabato 9 dicembre con la Porsche 911 nel Trofeo Italia Storiche 2WD, il driver bolognese ha battuto sul filo di lana la serrata concorrenza del sammarinese Marco Bianchini, con la Lancia Rally 037: “Sembrava una cosa quasi impossibile battere un campione come Bianchini – ha commentato euforico Brusori a fine gara - é incredibile, sono emozionatissimo e ringrazio tutti, anche il pubblico e il Motor Show”. 


Giovedi 7 dicembre il primo ad entrare in pista con i colori X Race Sport era stato Alessandro Bertuzzi, con la Suzuki Swift S1600 del Team Clacson gommata Yokohama. Il driver bolognese ha corso nel Trofeo Italia 2WD, debuttando con la vettura giapponese, con la quale ha chiuso con un importante terzo posto assoluto.


Inoltre, nel Trofeo Italia WRC era al via Gabriele Casadei, con una Ford Fiesta WRC. Il general manager di X Race Sport e Prosevent.com che dopo la ottima prestazione del 2016, quando era riuscito a conquistare la terza posizione assoluta ci ha riprovato con meno fortuna venendo poi eliminato da uno scatenato Simone Romagna nei quarti di finale.

Sfortuna invece per Nicolò Fedolfi, su una Lancia Delta per il Trofeo Italia Storiche 4WD. Il toscano, grande appassionato del marchio Lancia, dopo aver vinto le semifinali contro Federico Ormezzano si è dovuto arrendere per noie meccaniche proprio quando aspirava in alto.

La presenza di X Race Sport al Motor Show anche quest’anno è stata decisamente a trecentosessanta gradi, dando continuità a quella che è una tradizione. Il sodalizio, infatti è presente ininterrottamente alla rassegna bolognese da ben 15 anni. Motivo di orgoglio e di prestigio, potendo invitare tutti i partner che sostengono l’attività sportiva del sodalizio, sia per assistere ai varii momenti di sport che per contribuire ad avere beneficio di immagine e comunicazione dei loro nomi e marchi presentandoli ad un ampio respiro di pubblico. Quest’anno, poi, la soddisfazione è stata maggiore, avendo percepito in modo tangibile una forte ripresa generale della rassegna felsinea, con molte interazioni e molta più fiducia guardando all’orizzonte.

AL “PREALPI MASTER SHOW” CON DUE ALFIERI
Ultima gara dell’anno per X Race Sport, questo fine settimana, al “Prealpi Master Show”, in provincia di Treviso. Terzo atto del Challenge Raceday Rally Terra, la gara vedrà al via Luca Frare con alle note Francesco Benini su una Suzuki Ignis S1600 Giovanni Berti affiancato da Loretta Tedesco con una Ford Fiesta R2. Per entrambi gli equipaggi sarà una sfida difficile, la gara sarà ampiamente partecipata da grandi “nomi” in tutte le categorie, certamente daranno sfogo alla loro passione ed alla loro forza per attaccare i vertici di ognuna delle classi di appartenenza.


Nella foto: Dalmazzini, Brusori e Bertuzzi in azione

#Rally    #XRaceSport  



UFFICIO STAMPA

lunedì 11 dicembre 2017

TOBIA CAVALLINI DI NUOVO PROTAGONISTA AL MOTOR SHOW: VITTORIA-TRIS NEL TROFEO WRC ITALIA

Le giornate finali della rassegna bolognese hanno nuovamente posto all’attenzione dei media e del grande pubblico il pilota di Cerreto Guidi, che ha conquistato per la terza volta l’ambìto trofeo.

Ha avuto così accesso al “Memorial Bettega”, dal quale si è poi ritirato, dopo la prima giornata da protagonista, per protesta contro un‘interpretazione regolamentare che gli ha negato la semifinale.

11 dicembre 2017 - Tobia Cavallini  ha nuovamente confermato il suo grande feeling con la pista del  Motor Show di Bologna, la celebre Area 48, nella quale nel fine settimana appena trascorso ha conquistato il successo nel Trofeo Italia WRC.

Ha onorato al meglio una sfida a lui cara, ricca di ricordi importanti, sempre al volante della Ford Fiesta WRC firmata Tam Auto e gommata Pirelli, andando a conquistare la sua terza vittoria in questa kermesse e di fatto acquisendo il diritto di accedere al “Memorial Bettega”, sfidando i diversi “nomi” del rallismo internazionale.


Durante tutta l’arco della giornata di sfide, Cavallini (per l’occasione portacolori del Jolly Racing Team) è stato costantemente tra i più veloci e nonostante un errore di guida durante le prove libere ed  un problema di ordine tecnico, durante le qualificazioni, in finale ha avuto ragione dello svizzero Della Casa in una finale incandescente dove ha appunto mostrato il proprio grande feeling con la pista felsinea.

Una volta avuto l’accesso al “Memorial Bettega”, Cavallini ha dato conferma del proprio stato di forma, entrando subito nel lotto dei migliori per giocarsi il Trofeo “Pucci Grossi” del sabato. Poi è arrivata la decisione di ritirarsi dalla competizione contestando il fatto di essere stato eliminato, nonostante risultasse a pari punti con Giandomenico Basso e il boliviano Marco Bulacia oltre ad essere il più veloce dei due avversari nel giro di manche del suo girone contro di loro (1'43"57 contro l'1'44"29 di Basso e l'1'44"39 di Bulacia).

Cavallini, pur vincendo poi la sfida con Basso ha ritenuto non opportuno essere stato eliminato dal giro veloce del trevigiano, in una manche conquistata con un secondo e mezzo di vantaggio. I commissari hanno invece utilizzato questa discriminante, che ha invece premiato proprio Basso perché autore del giro più veloce ottenuto nelle due sfide con i diretti rivali, appunto Cavallini e Bulacia, a prescindere dall'esito della manche. Da lì quindi la decisione di fermarsi per protesta.


Del Motor Show 2017, a Cavallini rimane dunque la soddisfazione del successo unita alla consapevolezza che dentro l’Area 48 è sempre tra i piloti da battere.

RUDY MICHELINI AL “CIOCCHETTO” CON GRANDI NOVITA’


Il driver lucchese portacolori di Movisport, questo fine settimana finirà l’anno con la classica gara al Ciocco che vinse due anni fa, tornando al volante della Peugeot 208 T16 e con al fianco per la prima volta l’esperto Sauro Farnocchia.

Lucca, 11 dicembre 2017Rudy Michelini è pronto per l’ultima sfida stagionale, quella del  26° Rally “Il Ciocchetto”, la classica sfida sotto l’albero di Natale che si disputerà interamente dentro la tenuta del Il Ciocco, a Castelvecchio Pascoli (Lucca), questo fine settimana.

Avrà certamente i riflettori puntati a sé, il portacolori della reggiana Movisport, in quanto oltre ad essere stato nel passato sempre tra i grandi protagonisti della gara, quest’anno si presenta al via con due novità, di sicuro interessanti sotto l’aspetto tecnico sportivo. Il primo motivo sarà quello de ritorno al volante della Peugeot 208 T16 R5, nello specifico l’esemplare della MM Motorsport ed il secondo che a leggergli le note, in luogo di Michele Perna (assente per impegni personali), ci sarà per la prima volta l’esperto Sauro Farnocchia.


Michelini (già vincitore della gara nel 2015) ha già corso con la vettura “del leone”, in occasione della vittoriosa partecipazione al Rally Alto Appennino Bolognese del giugno 2016, per cui ci sarà da trovare velocemente il miglior dialogo possibile, così come con il nuovo ed estemporaneo copilota. La sfida del Ciocchetto” si annuncia quanto mai ricca di grandi “nomi” e di vetture importanti, sicuramente sarà una due giorni ad alta tensione nella quale Michelini si pone tra i candidati per l’attico della classifica. 

Il commento di Rudy Michelini: “Non si può mancare al “Ciocchetto”, è una gara di casa anche questa, oltre al “Ciocco” tricolore ed al “Lucca”, e poi, ad ogni mia partecipazione ho sempre trovato ottimi stimoli e tanto divertimento. Tra l’altro l’ho già vinta due anni fa. Ci siamo ritrovati con la MM Motorsport, l’amico Cristiano Bianucci aveva piacere che corressi con la sua 208, è bastata una telefonata per accordarci, di sicuro ci impegneremo tutti per fare bene. Sono anche curioso di vedere l’effetto che fa l’avere al mio fianco un grande copilota come Sauro Farnocchia, la sua esperienza sarà sicuramente importante per imparare qualcosa di nuovo”.


Due le tappe previste, come nel classico programma della gara. La partenza della prima tappa sarà data sabato 16 dicembre alle ore 15.00 con arrivo alle ore 18.55, dopo tre passaggi sulle prove “College” e “Laghetto”. La seconda tappa scatterà domenica 17 dicembre alle ore 7.30 con arrivo finale alle ore 11.15, dopo avere percorso tre volte la “Stadio” e la “NoiTV”. Nel pomeriggio di venerdì 15 dicembre, alle ore 17.00, apertura delle verifiche sportive e tecniche, che proseguiranno nella mattinata di sabato 16 dicembre, in contemporanea con le ricognizioni del percorso. Base operativa e “permanence” del rally sarà l’accogliente e prestigiosa struttura del Renaissance Tuscany Il Ciocco Resort & Spa.